ILIRIADA PORTAL

Shtypi italian: marreveshja Berisha-Meta-Nano dhe Nano-Topi

Shiko temėn e mėparshme Shiko temėn pasuese Shko poshtė

06072009

Mesazh 

Shtypi italian: marreveshja Berisha-Meta-Nano dhe Nano-Topi




Anche se non c'č il risultato finale del conteggio dei voti, č stato gią annunciato che l'Albania avrą il suo Governo. Berisha ha inviato l'LSI di Ilir Meta ad entrare nella coalizione e contribuire a formare il Governo. Meta ha accettato e ora si dice pronto a iniziare i negoziati del nuovo Governo allargato, con il sostegno del Parlamento cosģ diviso: la coalizione di Berisha ad avere 74 seggi (PD 68, PR e PDI 1, LSI 4 ) e 66 quella di Rama ( PS 65 seggi e 1 PBNDJ ). (Foto source: Reuters)

Sarą l'unione della coalizione di destra di Sali Berisha e del Movimento Socialista per l'Integrazione (LSI) di Ilir Meta a formare il nuovo Governo di Albania, disponendo cosģ di 74 seggi in Parlamento. Questo l'esito finale, ma non definitivo, delle elezioni politiche del 2009, che hanno decretato il vincitore assegnando la sconfitta alla corrente del partito socialista di Edi Rama. In attesa che vengano resi noti i risultati ufficiali degli scrutini, non c'č nessuna vittoria assoluta, ma di certo c'č un perdente che ha accusato il duro colpo infertogli proprio da quel possibile (ma improbabile) alleato di sinistra. Senza avere un posto in Parlamento, la sfida per Rama sembra essere molto pił difficile di quel che ci si aspettava, perché dovrą condurre un partito diviso rimanendo fuori dall'Assemblea popolare, con la dura ereditą delle sue promesse di dimissioni dalla dirigenza di partito. Ha annunciato che "sarą una dura opposizione", ma comunque si tratta di un equilibrio molto fragile. In questo scenario, ci potranno essere dei malcontenti all'interno dei due partiti, e dunque sia del PS di Rama che del PD di Berisha. Fatos Nano, ex Premier e leader del Partito socialista, sta gią lavorando attivamente per cercare di muovere tutte le carte, affinchč Edi Rama ne esca sempre pił debole, per poter poi preparare la sua candidatura a Presidente. Allo stesso tempo, la corrente di Bamir Topi all'interno del PD, potrebbe staccarsi e creare un polo "democratico", che possa essere un ago della bilancia insieme con la corrente del PS di Fatos Nano. Nei fatti, Fatos Nano ha gią agito nelle retrovie di questa alleanza tra Berisha e Meta, il quale ha scelto quello schieramento che poteva assicurargli delle cariche al potere, e che ha "meno tradito" il Movimento Socialista dell'Integrazione, considerando che gią nelle prime battute della sua campagna elettorale, aveva giurato odio al Partito di Edi Rama.

L'annuncio di Ilir Meta č giunto, tra l'altro, solo nella serata di sabato, prendendo una posizione politica dopo giorni di silenzio in attesa dello scrutinio finale. Di fatti, il conteggio delle scatole di Fushe-Kuqe presso la Commissione Elettorale Centrale non ha cambiato il risultato delle finale del distretto di Lezha, che ha attribuito 4 mandati per la coalizione di destra "Alleanza per il Cambiamento" e 3 mandati per la coalizione dell'Unione per il Cambiamento. Adesso si aspetta l'annuncio finale dei risultati del conteggio delle scatole di Fier, per dare il risultato finale delle elezioni. La Commissione elettorale centrale, in una conferenza stampa nella tarda serata di venerdģ, ha reso noto un risultato provvisorio, secondo cui la coalizione di destra (PD, PDI, PR) dispone finora di 71 mandati, mentre la coalizione di sinistra ha 65 mandati, e l'Alleanza Socialista per l'Integrazione 4 mandati. Secondo quanto affermato dal Presidente della KQZ, Arben Ristani, il risultato finale delle elezioni parlamentari del 28 giugno sarą rilasciato dopo due giorni, ossia nella giornata di oggi. Nella giornata di sabato, č stato Berisha a rompere le righe per eliminare ogni dubbio sull'esistenza del nuovo Governo, invitando Ilir Meta ad unire le due coalizioni per creare il nuovo Governo. Berisha ha chiesto all'LSI di valutare onestamente l’invito della coalizione, in quanto lo stesso partito di Meta "presenta tutte le condizioni per far parte ad una coalizione con la destra, dato che ha un programma simile". Dopo tale invito, non č si č fatta attendere la risposta di Meta che ha accettato l’invito della coalizione di Berisha. "Accetto l’invito di Berisha ad iniziare i negoziati per la coalizione. L'accettazione dell’invito č una responsabilitą storica ", ha dichiarato Meta, rispondendo all'appello di Berisha, completando cosģ il grande teatro orchestrato per dare agli albanesi questo annuncio.

Il nuovo Governo, secondo alcune fonti ufficiali del Partito democratico e il Movimento socialista per l'Integrazione, potrebbe essere costituito tra il 4 e il 6 settembre 2009, ottenendo la fiducia del Parlamento costituito con una sostanziale paritą tra i due schieramenti di destra e di sinistra, divise perņ da un patto di coalizione tra PD e LSI. Patto che dovrebbe portare la coalizione di Berisha ad avere 74 seggi (PD 68, PR e PDI 1, LSI 4 ) e 66 quella di Rama ( PS 65 seggi e 1 PBNDJ ). Secondo le stesse fonti, il Governo sarą costituito da 32 ministeri, di cui 16 con portafoglio, dove l'LSI avrą cariche importanti come la Presidenza del Parlamento, per Ilir Meta, il Ministero della Difesa per Petrit Vasilija, e Dritan Prifti sarą Ministro dell'Economia. Jozefina Topalli, dunque, perderą la sua carica di portavoce parlamentare per essere a capo del dicastero del Ministero delle donne, mentre il PBNDJ, il PR e il PD avranno un Ministero ciascuno senza portafoglio, con la possibilitą di dirigere delle commissioni parlamentari. Il Governo avrą due Vice Premier, probabilmente Rajmonda Bulkun dovrebbe sostituire Ardian Turku alla guida del Ministero della Cultura, mentre Lulezim Basha continuerą ad essere Ministro degli Esteri, cosģ come Sokol Olldashi al Ministero dei Traporti, e Bujar Nishani Ministro degli Interni. Potrebbe uscire dal gioco Ridvan Bode, che sarą sostituito con Florion Mim, attualmente Vice Ministro delle Finanze e vice nel nuovo PS. Si specula che Fatos Nano potrebbe avere in Ministero dell'Istruzione, ma sembra pił accreditata la nomina di Genc Pollo. Si tratta di una configurazione ancora provvisoria, e dunque passibile di cambiamento, ma comincia gią a prendere forma l'idea di questo "Governo allargato" che dovrebbe portare l'Albania in Europa. A conti fatti, non si puņ nascondere che a queste elezioni hanno vinto tutti, ma proprio tutti, tranne Edi Rama.

Michele Altamura
avatar
gerrard

Numri i postimeve : 280
Reputation : 5
Points : 16280
Registration date : 02/02/2009

Shiko profilin e anėtarit

Mbrapsht nė krye Shko poshtė

Share this post on: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Shtypi italian: marreveshja Berisha-Meta-Nano dhe Nano-Topi :: Komentet

avatar

Mesazh prej Mon Jul 06, 2009 10:07 pm nga gerrard

Nese do te kem kohe do t'a perkthej ne shqip per ata qe nuk dine italisht, eshte nje artikull shume interesant. Perndryshe mund t'a perktheni tek google.

Mbrapsht nė krye Shko poshtė

Shiko temėn e mėparshme Shiko temėn pasuese Mbrapsht nė krye


 
Drejtat e ktij Forumit:
Ju nuk mund ti pėrgjigjeni temave tė kėtij forumi